Visitare Catania

- una città ed i suoi tesori -

Alla scoperta della città

La città nel suo barocco ha un tesoro prezioso, da scoprire attraversando un susseguirsi di chiese, piazze e stradine disseminate lungo la via Etnea e i suoi tre nodi principali: Piazza StesicoroPiazza Università e Piazza Duomo. Quest’ultima, accoglie i visitatori con l’elefante, simbolo della città, al quale fanno da cornice il la sede del Municipo, chiamato Palazzo degli Elefanti, il Palazzo dei Chierici, la Cattedrale di Sant’Agata, patrona della città, Porta Uzeda e la Fontana dell’Amenano, il fiume che scorre sotto Catania.

Per non parlare della via Crociferi e delle sue tante chiese e della salita di via Sangiuliano che conduce al Monastero dei Benedettini, sede delle facoltà universitarie a indirizzo umanistico. Per andare ancora più indietro nel tempo e nella storia, sempre in centro Catania vi presenta il suo Teatro Romanol’Anfiteatro, Il Castello Ursino le terme Achilleane e quelle dell’Indirizzo.

A spasso nella storia

Arte e Cultura

Non bisogna dimenticarsi, però, di perdersi tra le stradine dietro piazza Università per giungere in un altro punto nevralgico della città: piazza Teatro Massimo, piazza in realtà intitolata a Vincenzo Bellini, ma da sempre chiamata Piazza Teatro Massimo, con il suo storico teatro, i suoi locali tutti intorno e la gente seduta sulle scale del Palazzo delle Finanze.